NIJOLE presentato al DOK Leipzig

nest.jpg

Martedì 30 ottobre il lungometraggio NIJOLE è stato presentato, in anteprima mondiale, al 61° DOK Leipzig (Next Masters Competition).

It’s basically a son’s look at a mother whose independence and critical social spirit were his constant inspiration. Sandro Bozzolo and his team approach their protagonists with restraint, adapt the montage to their rhythm and focus on the rooms of their creative work. The son takes his mother by the hand, as does this story of an outer and inner journey with the audience. Which events continue to shape one’s life and which had better be forgotten?

Annina Wettstein

Il progetto è il risultato di un percorso decennale, il frutto di un personale cammino di ricerca intrapreso intorno alla figura di Antanas Mockus.

Prodotto da Dagne Vilziunaite (Justamoment) e Meibi (Max Chicco), con il supporto del Lihtuanian Film Centre e della Film Commission Torino Piemonte, il film arriverà in Italia nei primi mesi del 2019.

In parallelo alla presentazione del film, il 24 novembre verrà inaugurata al Museo della Ceramica di Mondovì, partner del progetto, la mostra WHAT WOULD AN ARTIST DO?

Glissez Mortels

È in arrivo il cortometraggio realizzato sulle tracce di Francesco Biamonti.

Una libera interpretazione libera del pensiero dello scrittore, percorrendo quegli antichi sentieri e quelle scomparse mulattiere di senso che Biamonti ha saputo ascoltare. Un progetto realizzato in collaborazione con il Polo del Novecento, con prospettive di rilettura di temi passati (paesaggio, passaggi e migrazioni, lavoro) e di riflessione sul presente attraverso lenti "biamontiane".

Il corto, con il montaggio di Marco Lo Baido, le musiche di Enrico Negro e la voce narrante di Luca Occelli, è stato realizzato camminando, in omaggio alla consolidata prassi del fare video a piedi, in condizioni di quasi-autarchia.

Sarà presentato domenica 29 ottobre a San Biagio della Cima, luogo natale di Francesco.

biamont.jpg

Il Forte di Ceva

Forte.jpg

Al lavoro per la realizzazione di tre videoinstallazioni destinate alla riqualificazione del Forte di Ceva, un progetto realizzato dal Comune di Ceva sotto la direzione dell'arch. Andrea Briatore.

Le grotte, scavate nel tufo e sospese sulla cittadina, hanno ospitato, nel corso dei secoli, un eremo monastico, una fortezza militare e una carcere per oppositori antisabaudi. Proprio uno di questi (il giurista napoletano Pietro Giannone) sarà interpretato da Nicola Duberti, nella redazione immaginaria delle sue riflessioni illuministiche su Giustizia e Stato.

Inaugurazione sabato 1 settembre, ore 16.00.

Tanchi. Il pittore, l'uomo

Fuoco e sostanza, armonia degli eventi, riflessioni e confessioni di un'esigenza d'Artista, un pubblico attento e commosso.Venerdì 27 luglio, sotto l'eclisse di Luna, è andata in scena l'anteprima del documentario "Tanchi. Il pittore, l'uomo", un lavoro che attinge al flusso senza fine dell'esistenza di artista del maestro Tanchi Michelotti.

Dodici sessioni di incontro per ripercorrere le motivazioni principali di un'esistenza d'artista. Riflessioni aperte e intime confessioni di un pittore mai stanco, in un documentario che si propone di avvicinarsi al pensiero profondo di un intellettuale d'altri tempi: il futuro.

Regia di Sandro Bozzolo
Montaggio e sound design di Marco Lo Baido
Immagini e interviste di Sandro Bozzolo, Gianpiero Secco
Prodotto con il contributo del Banco Azzoaglio
Tanaria 018

 Foto di Pietro Contegiacomo

Foto di Pietro Contegiacomo

Sulle tracce di Francesco Biamonti

 Francesco Biamonti

Francesco Biamonti

Nei prossimi mesi andremo sulle tracce di Francesco Biamonti, per cercare nelle atmosfere evocate dalla sua letteratura quel che resta delle valli di Ventimiglia, uno dei territori più interessanti (e dimenticati, e antichi) del nord-ovest italiano. L'obiettivo è la realizzazione di un cortometraggio ispirato alla sensibilità, al linguaggio e ai colori di uno degli scrittori italiani più interessanti ed eterei del '900, un autore profondamente legato a un paesaggio poetico che (come dimostrano i fatti recenti) non ha mai smesso di essere "frontiera".

ll progetto "Sulle tracce d Francesco Biamonti" è la naturale prosecuzione di Borderscapes ed è proposto dal Centro di Cooperazione Culturale di Torino con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del “Bando Polo del ‘900”, destinato ad azioni che promuovono il dialogo tra ‘900 e contemporaneità usando la partecipazione culturale come leva di innovazione civica.

 

Makhno MIGLIOR CORTO DOC al Piemonte Glocal Film Fest

"Per il coraggio mostrato nell'usare la sperimentazione per raccontare una terra e una realtà unica e dimenticata, mantenendo però una forte valenza documentaria e narrativa", MAKHNO ha vinto il premio al Miglior Cortometraggio Documentario al 17° gLocal Film Fest, che seleziona le migliori produzioni audiovisive realizzate in Piemonte nel 2017.

MAKHNO, realizzato nell'ambito del progetto Alcotra Borderscapes, è la ricostruzione di un viaggio immaginario lungo la linea della frontiera alpina italo-francese. Il film conta con la preziosa colonna sonora di Alessio Dutto, Simone Sims Longo e Francesco Torelli ed è narrato da Gabriela Kukurugyova.

 Sandro Bozzolo e Marco Lo Baido. Foto di Diego Dominici

Sandro Bozzolo e Marco Lo Baido. Foto di Diego Dominici

"NIJOLE" sostenuto dalla Piemonte Film Commission

Nijole_End_Editing.jpg

Il documentario NIJOLE, ritratto dell'artista Nijole Sivickas e di suo figlio Antanas Mockus, ha ottenuto il sostegno della Film Commission Piemonte, nell'ambito del Piemonte Doc Film Fund. 

Nel frattempo, il 19 febbraio è terminata a Vilnius la fase di montaggio (editing: Silvia Vilkaite).
Tra marzo e maggio verrà eseguita la musicalizzazione e la post-produzione, con gli artisti Lina Lapelyte e Vytis Puronas. La presentazione del film è prevista per l'autunno 2018.

Editing room

 Antanas Mockus - still from  MUJER

Antanas Mockus - still from MUJER

La settimana scorsa è iniziato a Vilnius il montaggio di YOUR LIFE MY LIFE, lungometraggio dal titolo provvisorio prodotto da Dagne Vildziunaite (Justamoment, Lituania) e coprodotto da Meibi (Italia) che racconta il rapporto tra Nijole Sivickas, artista lituana emigrata in Colombia nel 1950, e il figlio Antanas Mockus, filosofo e matematico, ex-sindaco di Bogotà e figura di riferimento per una nuova generazione di colombiani.

Attraverso una narrazione sospesa tra Bogotà e il Baltico, il film racconterà la vita e il pensiero di una donna straordinaria attraverso gli occhi della sua miglior opera d'arte: Antanas, suo figlio. 

Il film, realizzato con il sostegno del Lituanian Film Centre, è scritto e pensato con Maria Cecilia Reyes. Montato da Silvija Woolf, sarà arricchito dalle musiche della compositrice e performer lituana Lina Lapelyte
L'anteprima è prevista per l'estate 2018.

Baltic Sea Docs - Pitching a Riga

Schermata 2017-09-07 alle 11.34.24.png

In questi giorni, dal 5 al 10 settembre, il progetto di film su Nijolė Šivickas e Antanas Mockus, dal titolo provvisorio YOUR LIFE / MY LIFE, è selezionato al Baltic Sea Docs di Riga (Lettonia) per una sessione di pitching con rappresentanti dell'industria cinematografica europea. Presenti l'autore e la produttrice Dagne Vildziunaite.

Il film si trova attualmente in fase di montaggio, con la preziosa collaborazione di Silvija Woolf, professionista lituana di lunga esperienza.

Reportage su "Le Monde"

Le Monde ha pubblicato oggi un reportage realizzato con Elisabetta Demartis e Mikaila Issa nell'ambito del progetto Agritools.

Il reportage ricostruisce la storia di Moringa Connect, una start-up di successo che unisce settore agricolo e innovazione tecnologica nel nord del Ghana.

La moringa, che cresce tra la polvere e i sassi, è considerata una pianta sacra. Nella sua lavorazione nulla viene scartato: tutto si trasforma. Attraverso il web, la start-up esporta i suoi prodotti derivati dalla Moringa in tutto il mondo.

"Best documentary film project"

Il progetto di documentario dal titolo provvisorio "NIJOLE", che racconterà il cammino esistenziale e artistico di Nijole Sivickas e suo figlio Antanas Mockus, è stato nominato "miglior documentario" al FEST - New Directors New Film Festival 2017. Il soggetto è scritto da Sandro Bozzolo e Maria Cecilia Reyes e il film, finanziato dal Centro di Cinematografia di Vilnius, sarà prodotto dalla lituana Just a moment e dall'italiana Meibi.

Il film ha ottenuto un contributo alla post-produzione presso gli studi ENVY di Londra. I lavori di montaggio inizieranno nel mese di agosto a Vilnius, in Lituania.

Primo Premio Letterario

Il racconto breve "Sòta du lüv" ha ottenuto il primo premio al III Concorso Letterario Giancarlo Bottero, promosso dall'Associazione "Gli Spigolatori" di Mondovì (CN):

“il racconto è condotto magistralmente sia per i tagli delle sequenze, sia per lo scavo interiore e la rara capacità di lasciare affiorare i dati sensoriali. Viene espresso il fascino del lirismo e la magia del mondo naturale", ha detto la Giuria.

Sòta du lüv è leggibile qui.